Mal di schiena da seduto

Il mal di schiena da seduto è sicuramente uno dei disturbi più diffusi al giorno d’oggi, ed è diverso da quello che affligge chi fa lavori pesanti. Stare seduti molte ore affatica la colonna vertebrale che deve sostenere, da sola, tutto il peso del corpo. Vediamo quindi come ovviare a questo fastidioso problema.

La sedia giusta

Le soluzioni migliori per prevenire il mal di schiena stando seduto sono certamente le sedie ergonomiche, studiate apposta per sostenere correttamente il peso del corpo: ne esistono di vari tipi e a tutte le fasce di prezzo, inoltre nei luoghi di lavoro dovrebbero essere presenti per legge.
La seduta ammortizzata garantisce il giusto comfort e lo schienale è regolabile per adattarsi alla postura corretta; la posizione ideale al computer prevede che la schiena stia a 90° ma non rimanga rigida, quindi anche lo schienale deve essere imbottito per assecondare i minimi movimenti cui ci sottoponiamo ad esempio scrivendo su una tastiera. Importantissimo è anche il poggiatesta, ottimo alleato per sostenere il collo e quindi eliminare la tensione alle vertebre cervicali.

 

Movimenti per sciogliere i muscoli

Quando si deve stare seduti a lavorare per molto tempo, è bene fare delle pause. La cosa migliore è alzarsi almeno ogni ora, camminare un po’, distogliere lo sguardo dallo schermo e soprattutto fare qualche piccolo esercizio di stretching, allungando le braccia in alto o in basso fino a toccarsi i piedi.

Se proprio non vi potete alzare, fate dei movimenti da seduti: stirate le braccia in avanti o portatele indietro arcuando la schiena.

Sciogliete anche i muscoli del collo con qualche movimento rotatorio della testa, ma soprattutto “ascoltate” il vostro corpo e individuate qualsiasi dolorino. Basta poco perché un fastidio sfoci in un vero e proprio mal di schiena, se ignorato troppo a lungo.

esercizi schiena-da seduto

 

Conclusioni

Si dice che sia meglio prevenire che curare; è sempre consigliabile, quindi, utilizzare una sedia ergonomica che sostenga correttamente il peso del corpo favorendone la postura ideale: schiena a 90° e piedi ben poggiati a terra. Se volete potete scegliere un modello con i braccioli che sostenga anche le braccia e con poggiatesta per non sovraccaricare il collo. In ufficio, sia le sedie ergonomiche che le pause sono previste per legge, ma a casa imponetevi di fermarvi ogni tanto.

Se il mal di schiena persiste o non migliora con questi accorgimenti, ovviamente il consiglio è quello di andare da un medico che potrà seguirvi in maniera accurata.

Lascia un commento