Scegliere le sedie per un giardino può sembrare un’operazione banale, ma in realtà vanno presi in considerazione diversi fattori, da quello estetico a quello meramente pratico: quanto spazio avete a disposizione? Quante sedie potete utilizzare? E soprattutto: che stile volete dare al vostro giardino?

Stili casual

Se avete una casa interamente in stile rustico, difficilmente vorrete un giardino dal sapore moderno e viceversa. Ovviamente nessuno vi impedisce di creare dei contrasti, ma badate di farlo sempre in maniera originale e senza differenze troppo drastiche.

sedie-da-giardino

Se la vostra casa ha un arredamento casual e pratico, potete tranquillamente scegliere tavolo e sedie da giardino in plastica: ci sono i classici modelli di colore bianco ma anche vivacemente colorati.

Una soluzione divertente, specie se avete dei bambini che giocano nell’ambiente esterno, potrebbe essere quella di acquistare sedie dai colori diversi attorno a un tavolo bianco (o colorato a sua volta).

Potreste anche orientarvi su sedie in metallo, ma in questo caso munitevi di cuscini per ammorbidire la seduta.

Infine, se lo spazio è poco e volete metterle via dopo l’uso senza impilarle, esistono le comodissime sedie pieghevoli.

Stili più ricercati

sedie da giardinoIn una casa dal sapore rustico o moderno, le sedie da giardino dovrebbero essere scelte con più attenzione.
Le più versatili sono certamente le sedie in legno: ovviamente non parliamo delle semplici sedie pieghevoli cui si accennava prima, ma di modelli più elaborati che possono anche trovarsi rivestiti in tessuto.

Potete optare persino per l’aggiunta di una sedia a dondolo per dare quel tocco chic-retrò che fa la differenza, oppure per qualche sedia a sdraio da utilizzare nelle giornate più calde; queste ultime sono quasi d’obbligo se avete la fortuna di possedere una piscina.

Un’altra soluzione sono le sedie in rattan che, con la loro linea semplice ed elegante, si adattano un po’ a tutto. Alcuni modelli hanno linee armoniose e cuscini integrati che ne aumentano morbidezza della seduta e arredabilità.
In questo materiale, o persino in bambù, sono create anche delle vere e proprie poltroncine sospese, di forma ovoidale che di sicuro sono l’ultima frontiera dell’eleganza in giardino. Per una casa dall’arredamento antico, infine, sono consigliabili sedie in ferro battuto con intrecci e decorazioni più o meno accentuati, e magari l’aggiunta di qualche cuscino sobrio per ammorbidire la seduta.

Conclusioni

In giardino la parola d’ordine dovrebbe essere “relax”; per questo è necessario valutare attentamente non solo lo stile, ma anche e soprattutto la comodità delle sedie che andrete a scegliere.

Inoltre il materiale dovrebbe essere resistente alle intemperie, oppure sarete costretti a riporle in casa nei giorni invernali o piovosi. Ad oggi, solitamente, i materiali utilizzati prevedono anche l’eventualità del maltempo (come nel caso del rattan sintetico).

In ogni caso, prestate sempre attenzione ai vostri mobili da giardino quando non li utilizzate per molto tempo e lasciate sempre uno spazio in casa o in cantina per preservarli dalle intemperie qualora si renda necessario.